TRA STORIA E LEGGENDA
La leggenda della Colomba risale all’alto medioevo Longobardo. Si racconta che dopo tre anni di assedio Re Alboino riuscì alla vigilia della Pasqua del 572 ad entrare a Pavia e che fu allora che per placare la sua vendetta si presentò davanti al suo trono un vecchio panettiere che offriva al re un dolce a forma di colomba: “Alboino, io ti porgo questo simbolo, quale tributo di pace nel giorno di Pasqua”. Il dolce profumato di miele e di forno così buono ed invitante strappò al sovrano una promessa di Pace.


DOLCE DELLA PACE
La colomba che conosciamo oggi ha origini ben più recenti. Fu infatti Motta che nei primi anni 30 decise di riprendere una vecchia ricetta per ideare il dolce italiano da consumarsi in occasione della festività Pasquale. Venne spedito un campione di prodotto a famosi scrittori e giornalisti del tempo con una lettera personale di Angelo Motta chiedendo il loro parere sul dolce ed effettuata una campagna di sensibilizzazione dei consumatori all’acquisto. La colomba piacque ed ebbe subito un successo incredibile. Scriveva Ernesto Bertrarelli : “La Colomba è una tradizione che risale a Noè, più semplice e meno cruenta dell’agnello. E’ la dolce colomba della pace e della primavera”.


LA COLOMBA OGGI
Fu così quindi per la gioia di grandi e piccini che la Colomba Motta divenne il dolce della Pasqua di tutti gli Italiani.